ALTERAZIONI REGRESSIVE (26 ore)

Atrofia. Degenerazioni cellulari: da accumulo di acqua, proteine e lipidi. Definizioni, aspetti macroscopici, microscopici e patogenesi. Degenerazioni del connettivo. Pigmentazioni patologiche da pigmenti esogeni ed endogeni (ittero). Calcificazioni patologiche: calcoli, calcificazione distrofica e metastatica, calcinosi enzootica. Necrosi e apoptosi. Gangrena. Ipertrofia, iperplasia e neoplasia.

2. FENOMENI INFIAMMATORI (12 ORE)

Cause dell’infiammazione. Angioflogosi: turbe circolatorie, mediatori chimici, essudazione liquida, essudazione cellulare, chemiotassi e fattori chemiotattici, vari tipi di leucociti e loro funzione nell’infiammazione. Classificazione delle angioflogosi: sierose, catarrali, purulente, emorragiche e necrotizzanti. Istoflogosi. Fenomeni riparativi.

3. DISTURBI DI CIRCOLO (8 ore)

Iperemia. Emorragia. Trombosi. Embolia. Ischemia ed infarto. Edema.
Anemie, policitemie. Alterazioni quantitative e qualitative dei leucociti. Alterazioni delle piastrine. Alterazioni delle proteine plasmatiche

4. IMMUNOPATOLOGIA (4 ore)

Cenni di anatomia microscopica degli organi linfoidi primari e secondari. Sistema immunitario umorale e cellulo-mediato. Ipersensibilità di tipo I (allergia), tipo II (citotossica), tipo III (da immunocomplessi) e tipo IV (ritardata). Immunodeficienze congenite ed acquisite. Cenni sui fenomeni di tolleranza ed autoimmunità




Attivita' didattiche: saranno svolte lezioni frontali, esercitazioni in laboratorio di istopatologia e di microscopia ed esercitazioni in aula



Supporti: il materiale didattico sarà foenito in pdf ed aggiornato anche in base a necessità che possano scaturire durante il corso da parte degli studenti



Risorse umane e fisiche: le attività di laboratorio saranno supportate dal sig.Lorenzi, membro del personale tecnico del Dipartimento e di esperienza decennale nell'istopatologia



Metodi di Valutazione: lo studente dovrà sostenere un esame orale a fine corso